Seleziona una pagina

La prima causa di fallimento di un’azienda | QUESTIONE DI NUMERI

In questo articolo ti spiego la prima delle 2 principali cause che determinano il 99% dei problemi che si hanno in azienda, indipendentemente dal settore in cui operi e che ti espongono maggiormente al rischio di fallire.

Problemi come instabilità del fatturato, bassi guadagni, difficoltà nell’incasso delle fatture, liquidità insufficiente, mancanza di tempo, tasse elevate e il relativo aumento di stress ed ansia, sono solamente conseguenze e mai le cause.
Per poter risolvere definitivamente questi problemi, bisogna prima capire dove e come nascono.

Possiamo individuare una causa interna, quindi direttamente attribuibile e controllabile da te, sulla quale mi concentrerò in questo video, e una causa esterna, che sarà oggetto di approfondimento in un prossimo video.

La causa interna è legata essenzialmente alla mancanza di conoscenza e controllo dei numeri aziendali. Si delega completamente e frettolosamente al commercialista l’intera gestione amministrativa e finanziaria della propria azienda e poi si vive alla giornata, affidandosi alla buona sorte.

In questo modo, l’azienda è come una barca senza timoniere, è in balia delle onde e spesso va alla deriva.

Il problema è che si è focalizzati “solamente” sulla vendita, anziché sulla conoscenza ed il controllo dei numeri della propria azienda.
Anche formatori di livello internazionale come Tony Robins ritengono fondamentale capire cosa c’è dietro ai numeri della propria impresa in modo da poter guidare più efficacemente l’attività ed evitare così il rischio di fallire.

Non sapere il fatturato minimo da realizzare, il margine di contribuzione, il punto di pareggio, soltanto per fare degli esempi, significa gestire un business completamente al buio, esponendosi così ad un forte rischio di fallimento.

Nel business moderno, non è più sufficiente saper fare bene soltanto il proprio mestiere, cioè essere una brava parrucchiera, un bravo idraulico, una brava ristoratrice o un bravo commerciante, ma è necessario saper guidare bene l’azienda partendo proprio dai numeri, cioè dall’aspetto amministrativo e finanziario, affidandosi eventualmente ad un bravo professionista per ricevere supporto e assistenza, ma senza affidare mai a lui le sorti del tuo business.

Non perdere tempo, la tua azienda ha bisogno di te. Adesso!

Nel prossimo articolo “La seconda causa di fallimento di un’azienda”, vedremo la seconda causa di fallimento di un’azienda, cioè quella esterna.

Dott. Giorgio Petrucci

Dott. Giorgio Petrucci

CONSULENTE D’IMPRESA

Sono Giorgio Petrucci e per più di 20 anni ho svolto la professione di commercialista in modo tradizionale. Ma ad un certo punto della mia carriera, mi sono reso conto che agli artigiani e ai commercianti non bastava più sapere soltanto le tasse da pagare, ma avevano bisogno di qualcosa in più.

Per questo motivo, ho smesso di occuparmi direttamente dei classici adempimenti contabili e fiscali, delegandoli al mio team e mi sono specializzato nella consulenza direzionale, un’attività, finalizzata a fornire le tecniche, le strategie e le conoscenze indispensabili per gestire bene qualsiasi business.